Chi Sono

Chi è Egizia ?

Sono nata a Napoli, dove la cartomanzia, la cabala ed il lotto sono alla portata di tutti, ma ovviamente non tutti riescono ad approfondire queste pratiche, facendo di esse come ho fatto io, una ragione di vita.
Mia nonna paterna, era una abile sensitiva, aiutava con le sue preghiere, chi aveva seria necessità , ricordo che un giorno in casa di un vicino di mia nonna, c’erano stati i ladri,il vicino di casa si rivolse a lei per individuare il colpevole, mia nonna attraverso una bottiglia scura con dietro una candela accesa, riuscì ad individuare il ladro , visualizzò il posto esatto dove costui aveva nascosto l’oro che aveva rubato, e dalla descrizione della casa, della camera e di alcuni particolari, si scoprì purtroppo, che il ladro era un amico di famiglia del derubato, quindi quest’ultimo, andò con una scusa a casa del suo amico e pretese di guardare nel suo armadio, dove con grande sgomento, tra le lenzuola , che era il posto che gli aveva indicato mia nonna, ritrovò il suo oro. L’accaduto scatenò un forte litigio tra i due, questo è uno degli episodi che nonostante lo scorrere degli anni, è ancora chiaro e limpido nella mia mente.

In casa mia, sin da piccola ho visto fare le carte, ha iniziato mia sorella maggiore, di dieci anni più grande di me, poi la seconda delle mie sorelle e oltre a me, anche la più piccola. Mia sorella Rosy, per prima, fece della cartomanzia, la sua professione, ed io la osservavo, mentre faceva le carte al telefono, finché un giorno, all’età di tredici anni, mentre lei stendeva le carte, io in maniera del tutto spontanea, iniziai a leggere il responso dei Tarocchi, in un modo così chiaro e limpido, al punto da vedere scorrere davanti a me le immagini, gli episodi, gli eventi, come un film già visto. Lei mi guardò sconvolta, ed esclamò: “ MA COME HAI FATTO? HAI INTERPRETATO ESATTAMENTE CIO’ CHE LE CARTE VOLEVANO DIRE, E COME FACEVI A SAPERE LE COSE CHE HAI DETTO?” ed io in maniera del tutto innocente risposi: “NON SO, MI È VENUTO SPONTANEO DIRE CIÒ CHE HO DETTO” da allora iniziai a fare sogni premonitori che rifiutavo con tutta me stessa,poiché non sempre vedevo nei miei sogni episodi piacevoli, e quindi l’idea di vederli poi realizzati mi spaventavano enormemente. Le mie amiche iniziavano a chiedermi di farsi interpretare le carte, ed io le facevo volentieri, per me era un gioco, per loro diventava una necessità, poiché più le cose si avveravano, più volevano sapere il futuro. Qualcuno mi raccontava i propri sogni, per farseli interpretare, ed io glieli smorfiavo e poi gli davo i numeri da giocare, che puntualmente uscivano.

All’età di ventitré anni mi trasferii a Modena, e lì a una cena tra amici come mia abitudine nel conoscere le persone, chiedevo il nome e il segno zodiacale di chi mi era presentato, ricordo che una ragazza mi chiese: come mai t’informi sul segno zodiacale? Per caso sai anche fare le carte? Ed io risposi sì! E lei mi disse: me le faresti un giorno anche a me? “e perché no, le risposi”. Il giorno dopo ,quindi,venne a casa mia per farsi fare le carte, rimase senza parole quando vide che le indovinai ogni cosa del suo passato, e ovviamente era ansiosa di vedere accadere ciò che le avevo preannunciato sul suo futuro, nel salutarci lei volle farmi un offerta in danaro che io non volevo assolutamente accettare,e le dissi: mi offrirai una colazione, ma lei rispose: SAI CHE LE CARTE, PER FAR SI CHE SI AVVERINO, DEVONO SEMPRE ESSERE PAGATE? ANCHE SOLO UNA MONETA SIMBOLICA, MA PRIMA DÌ QUALUNQUE ALTRO REGALO, DEVI SEMPRE FARTI PAGARE IL GIRO DÌ CARTE CHE FAI!
Il giorno dopo, vollero venire a farsi le carte, la mamma e la sorella della ragazza venuta il giorno prima, che successivamente mi mandarono delle amiche, nel giro di un mese, non riuscivo più ad avere un minuto per me stessa, poiché si sparse la voce riguardo alla mia capacità di prevedere il futuro che puntualmente si avverava nello specifico degli eventi annunciati. Finché un giorno venne a farsi leggere le carte un signore che lavorava per una Televisione Locale di Modena, e dopo aver visto il mio modo di interpretare i Tarocchi, esclamò: “ LA GENTE DEVE ASSOLUTAMENTE CONOSCERTI, VUOI VENIRE A LAVORARE IN TV?” e fu così che iniziò la mia carriera televisiva, 10 anni per un emittente locale,e poi il passaggio su TV Satellitari dove ancora tutt’oggi trasmetto programmi d’intrattenimento con le carte.

FOTO 4
Consulti in studio (3)

Negli ultimi dieci anni, mi sono specializzata anche nell’individuare numeri buoni da giocare al lotto, attraverso metodi, sistemi e ovviamente quel pizzico di sensitività che serve per individuare l’uscita dell’ambo buono, sulla giusta ruota. Anche in questo settore le soddisfazioni non sono mancate, poiché sono riuscita a fare realizzare anche una CINQUINA SU RUOTA FISSA, UNA QUATERNA SECCA SU TUTTE, e tante altre vincite soddisfacenti.
Sono sempre stata circondata da tante persone, persone che mi chiedevano consigli, che mi chiedevano aiuto, ed io sono qua, ancora oggi, dopo tanti anni,pronta ad ascoltare, ad aiutare, a consigliare.
Ho fatto di questa professione, la mia missione di vita, anche perché NON SONO STATA IO A SCEGLIERE LA DIVINAZIONE, MA E’ STATA LEI A SCEGLIERE ME!
Si dice che nella vita “NULLA SUCCEDE PER CASO”, e allora non è un caso che tu adesso stia leggendo questa mia biografia, se hai bisogno di un’amica, di una forza, di una speranza ……………..

CHIAMAMI!!